Fa la risonanza magnetica con una pistola, parte un colpo e resta ferita alla sedere

Una donna non identificata del Wisconsin si è ritrovata con due fori in più nel sedere perché ha fatto una risonanza magnetica con una pistola addosso ed è partito un colpo

Fa la risonanza magnetica con una pistola, parte un colpo e resta ferita alla sedere
Fa la risonanza magnetica con una pistola, parte un colpo e resta ferita alla sedere. Una donna di 57 anni del Wisconsin è rimasta ferita alla natica dopo aver fatto una risonanza magnetica con una pistola nascosta addosso. I potenti magneti della macchina hanno azionato il grilletto dell’arma, facendo partire un colpo.

La donna, che non è stata identificata, è stata sottoposta a un controllo di routine per individuare oggetti metallici prima di entrare nella sala di risonanza magnetica. Ha dichiarato di non avere con sé nulla di metallico, ma il rapporto dell’incidente presentato alla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti indica che la donna aveva una pistola nascosta nelle mutandine.

Quando i magneti della macchina sono stati attivati, il grilletto della pistola si è attivato, facendo partire un colpo. Il proiettile ha penetrato la natica della donna, causando una ferita superficiale. La donna è stata portata in ospedale, dove è stata curata e dimessa.

L’incidente è stato riportato dalla FDA nel suo bollettino mensile di sicurezza. Il rapporto sottolinea che è importante che i pazienti non portino oggetti metallici in una sala di risonanza magnetica, poiché i magneti possono essere molto pericolosi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →