Il sigillo del guerriero, il reperto millenario rinvenuto in Grecia

A Pylos due anni fa gli archeologi recuperarono un manufatto da polso che celebra i poemi omerici: il sigillo del guerriero


Quando è stato trovato, due anni fa, sembrava essere un reperto di poca importanza. Si tratta del sigillo del guerriero rinvenuto a Pylos, nel sud-ovest della Grecia nella tomba del Guerriero del Grifone. Solo recentemente è stato ripulito ed è venuto fuori il suo vero valore: è infatti un capolavoro di arte incisoria. L’immagine incisa sul sigillo rappresenta un guerriero mentre lotta con due nemici.

John Bennet, Direttore della British School di Atene, ha affermato: “I particolari sono sorprendenti soprattutto a causa delle dimensioni ridotte del sigillo. Si può dire che si è di fronte a un capolavoro d’arte in miniatura.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

La pietra è stata lavorata in modo tale che potesse essere indossata al polso, proprio come lo indossa l’eroe raffigurato. Il proprietario della tomba e quindi, presumibilmente, del sigillo fu sepolto nel 1450 a.C. e gli oggetti con cui è stato sepolto provengono dalla cultura minoica anche se il luogo di sepoltura appartiene a quella micenea.

Ciò che gli archeologi vogliono capire è se davvero questo manufatto rappresenta un momento di una battaglia omerica o di una storia diversa, ma comunque rilevante.

immagine: © businessinsider.com

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI: