Il Santo del Giorno – San Policarpo (23 febbraio)

San Policarpo è il santo del giorno più importante che per tradizione si festeggia oggi 23 febbraio

Il Santo del Giorno - San Policarpo (23 febbraio)

Info sul Santo: San Policarpo

San Policarpo è stato un vescovo e martire cristiano del II secolo. È venerato come santo dalla Chiesa cattolica, dalla Chiesa ortodossa e da altre chiese cristiane.

Poco si sa della sua infanzia. Nacque a Smirne, in Asia Minore, verso l’anno 69. Si convertì al cristianesimo in gioventù e fu discepolo di San Giovanni Evangelista.

Verso l’anno 96, San Giovanni Evangelista ordinò Policarpo vescovo di Smirne. Fu un vescovo zelante e saggio, che guidò la sua Chiesa con grande amore e dedizione.

San Policarpo era un fervente difensore della fede cristiana. Si oppose con vigore alle eresie che circolavano all’epoca, in particolare al marcionismo.

Durante la persecuzione di Marco Aurelio, nel 155, San Policarpo fu arrestato e condannato al martirio. Fu bruciato vivo nell’anfiteatro di Smirne.

Il martirio di San Policarpo è stato una potente testimonianza della sua fede in Cristo. Le sue ultime parole furono:

“Ottantasei anni sono che servo Cristo, e non mi ha mai fatto del male; come potrei bestemmiare il mio Re e Salvatore?”

San Policarpo è considerato uno dei primi Padri della Chiesa. La sua memoria è venerata dai cristiani di tutto il mondo.

La storia del santo è tratta dal sito: santodelgiorno.it.

Gli altri Santi e Beati
  • San Giovanni Theristis
  • Santa Giuseppina Vannini
  • San Lazzaro
  • San Livio
  • San Primiano di Ancona
  • Santa Romana di Todi
  • San Sereno di Sirmio
  • Santa Mildburga di Wenlock

La lista completa dei santi di oggi puoi consultarla su Wikipedia.

Nota

Il processo di santificazione nella Chiesa Cattolica è divisa in fasi e di solito devono passare almeno 5 anni dopo la morte della persona che si è distinta in vita per fede e opere.

Si inizia con “Servo di Dio” (indica che in vita la persona si è distinta per “santità di vita”). Poi, bisogna attendere che la Congregazione per le cause dei Santi emetta il decreto che dimostri le virtù cristiane della persona. Virtù che possono essere di due tipi: eroicità delle vertù (dimistrazione delle virtù cristiane in modo eroico) oppure l’appellativo di Venerabile (in caso di morte per martirio).

Nel passaggio successivo il Venerabile dovrà compiere un miracolo per diventare Beato (l’ufficialità spetta al Papa). Infine, per diventare Santo, il Beato deve compiere un ulteriore miracolo dopo la beatificazione.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →