Il Santo del Giorno – San Giovanni Nepomuceno (20 marzo)

San Giovanni Nepomuceno è il santo del giorno più importante che per tradizione si festeggia oggi 20 marzo

Il Santo del Giorno - San Giovanni Nepomuceno (20 marzo)

Info sul Santo: San Giovanni Nepomuceno

San Giovanni Nepomuceno, sacerdote boemo vissuto nel XIV secolo, è venerato come martire del sigillo sacramentale. La sua storia è ricca di fede, coraggio e sacrificio.

Nato nel 1330 a Nepomuk, Giovanni intraprese gli studi ecclesiastici a Praga e fu ordinato sacerdote dall’arcivescovo della città. Il suo zelo nella predicazione lo portò all’attenzione del re Venceslao, che lo nominò predicatore di corte. La sua fama di uomo santo e integerrimo crebbe rapidamente, tanto che l’arcivescovo lo volle eleggere canonico della cattedrale e l’imperatore lo propose come vescovo di Leitomischl. Giovanni, però, umilmente rifiutò queste cariche, preferendo dedicarsi al suo ministero sacerdotale.

La regina Giovanna di Baviera, moglie di Venceslao, scelse Giovanni come suo confessore e direttore spirituale. La sua pietà e devozione erano note a tutti, ma il re, uomo corrotto e sospettoso, nutriva ingiustificati dubbi sulla sua fedeltà. In preda alla gelosia, tormentava la regina con continue accuse e pressioni, cercando di ottenere da Giovanni, attraverso la confessione, la prova dei suoi sospetti.

Giovanni, di fronte alle richieste del re, si oppose con fermezza e coraggio. Rifiutandosi di violare il sigillo sacramentale, che protegge la segretezza della confessione, si oppose alle pressioni e alle minacce di Venceslao, pur consapevole delle possibili conseguenze.

La sua resistenza inflessibile scatenò la furia del re. Giovanni fu arrestato e gettato nel fiume Moldava a Praga, la notte del 20 marzo 1383. Il suo corpo, circondato da una luce misteriosa, fu ritrovato il giorno seguente e la sua morte suscitò grande commozione nella città.

San Giovanni Nepomuceno è venerato come martire della Chiesa e protettore del sigillo sacramentale. La sua storia è un esempio di fedeltà ai principi cristiani e di coraggio di fronte all’ingiustizia. La sua intercessione è invocata per la difesa della Chiesa, la santità dei sacerdoti e la protezione della famiglia.

La storia del santo è tratta dal sito: santodelgiorno.it.

Gli altri Santi e Beati
  • San Cutberto di Lindisfarne
  • Sant’ Alessandra di Amiso e compagne
  • Santa Claudia e compagne
  • San Józef Bilczewski
  • Santa Maria Giuseppina del Cuore di Gesù (Maria Josefa Sancho de Guerra)
  • San Martino di Braga
  • San Niceta di Apolloniade
  • Sant’ Archippo di Colossi

La lista completa dei santi di oggi puoi consultarla su Wikipedia.

Nota

Il processo di santificazione nella Chiesa Cattolica è divisa in fasi e di solito devono passare almeno 5 anni dopo la morte della persona che si è distinta in vita per fede e opere.

Si inizia con “Servo di Dio” (indica che in vita la persona si è distinta per “santità di vita”). Poi, bisogna attendere che la Congregazione per le cause dei Santi emetta il decreto che dimostri le virtù cristiane della persona. Virtù che possono essere di due tipi: eroicità delle vertù (dimistrazione delle virtù cristiane in modo eroico) oppure l’appellativo di Venerabile (in caso di morte per martirio).

Nel passaggio successivo il Venerabile dovrà compiere un miracolo per diventare Beato (l’ufficialità spetta al Papa). Infine, per diventare Santo, il Beato deve compiere un ulteriore miracolo dopo la beatificazione.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →