Accadde oggi 12 gennaio

L’accadde oggi aiuta a ricordare i fatti più rilevanti accaduti nella storia passata e recente in Italia e nel mondo

Accadde oggi 12 gennaio
L’accadde oggi aiuta a ricordare i fatti più rilevanti accaduti nella storia passata e recente in Italia e nel mondo.

Oggi ricordiamo: Terremoto di Haiti

La terra trema nel mar dei Caraibi. Un violento terremoto colpisce l’isola di Haiti, seminando morte e distruzione soprattutto nella capitale Port-au-Prince e gettando la nazione più povera del continente americano in una drammatica emergenza sanitaria.

Sono le 16:53 (le 22:53 in Italia) quando si verifica la prima scossa di magnitudo 7 della scala Richter. Venti interminabili secondi di terrore che sconvolgono la tranquilla quotidianità degli haitiani. Nell’arco di poche ore ne arrivano diverse, comprese tra 5,0 e 5,9 di magnitudo, che scatenano il panico tra la popolazione. Il rischio tsunami sembra scongiurato, ma a scopo precauzionale viene esteso lo stato di allerta a tutta la regione delle Antille (Cuba, Haiti, Repubblica Domenicana e Bahamas).

Dai media internazionali e dai circuiti di sorveglianza di negozi ed edifici pubblici iniziano ad arrivare le prime immagini via web, da cui si comincia a intuire la portata distruttiva dell’evento tellurico. Interi edifici di Port-au-Prince (a 25 km dalla quale viene individuato l’epicentro del sisma) si sono accartocciati su loro stessi: luoghi simbolo come il Palazzo Presidenziale, la sede dell’Assemblea Nazionale di Haiti, la cattedrale, insieme a tutti gli ospedali della città sono completamente rasi al suolo o pesantemente danneggiati.

Come se non bastasse, il grosso delle vie di comunicazione è fuori uso e per la macchina dei soccorsi diventa un’impresa intervenire tempestivamente sui luoghi del disastro. Una situazione che fa salire vertiginosamente il numero delle vittime da una stima iniziale di 100mila fino a quella definitiva (fonti locali) trasmessa a distanza di due mesi: 316mila morti!

Complessivamente si parla di 4 milioni di persone coinvolte nella tragedia. A disegnare questo quadro apocalittico concorrono le condizioni di estrema povertà del piccolo stato caraibico (il più povero dell’emisfero occidentale), dove il 70% della popolazione vive con meno di due dollari al giorno mentre soltanto il 20% è in grado di sostenere i costi del servizio sanitario nazionale a pagamento.

In tale contesto il terremoto finisce col provocare una catastrofe umanitaria, aggravata dall’epidemia di colera che minaccia i sopravvissuti, sistemati in tendopoli che non possono contare su un adeguato sistema di fognature, né su impianti di acqua potabile. Con questo scenario si trovano a fare i conti organismi internazionali di soccorso come UNICEF e Save the Children, che denunciano le condizioni critiche di milioni di bambini, cui sono negati i più elementari servizi d’igiene e sanitari, oltre al diritto all’istruzione.

Il grido d’aiuto non resta inascoltato e da ogni parte del pianeta arrivano gesti di solidarietà: in totale vengono raccolti 1,5 miliardi di dollari per le operazioni di soccorso e 2,1 miliardi per la ricostruzione. Si mobilita anche il mondo dello spettacolo con diverse iniziative per raccogliere fondi, tra cui una maratona Telethon, che vede nel ruolo di telefonisti celebri attori di Hollywood (da Julia Roberts a Leonardo DiCaprio), e l’incisione di una cover della mitica We are the World (registrata nel 1985 per la campagna USA for Africa), interpretata da star internazionali della musica contemporanea e del passato.

Sebbene per magnitudo non risulti tra i più potenti della storia, il terremoto di Haiti viene catalogato come il secondo sisma più devastante tra quelli registrati con dati scientifici (il primo è quello di Shaanxi, in Cina, che nel 1556 fece più di 800mila vittime).

La biografia breve è tratta dal sito: mondi.it/almanacco.

Altri accadimenti:
  • 475 – Basilisco è incoronato augusto dell’Impero romano d’Oriente

  • 1528 – Gustavo I, già eletto nel 1523, è incoronato re di Svezia
  • 1554 – Bayinnaung, che avrebbe continuato a formare il più grande impero nella storia del Sud-est asiatico, viene incoronato re della Birmania
  • 1709 – Piccola era glaciale: un periodo di gelo di due mesi inizia in Francia – La costa atlantica e la Senna congelano, le coltivazioni vanno perdute e almeno 24.000 parigini muoiono
  • 1773 – Il primo museo americano apre al pubblico a Charleston (Carolina del Sud)
  • 1777 – Viene fondata la misión Santa Clara de Asís, l’odierna Santa Clara (California)
  • 1791 – Fine della Rivoluzione di Liegi
  • 1838 – Allo scopo di evitare le persecuzioni anti mormoniche, Joseph Smith, Jr. e i suoi seguaci lasciano l’Ohio per il Missouri
  • 1848 – Inizia la Rivoluzione siciliana del 1848 da una rivolta contro il Regno delle Due Sicilie scoppiata nella città di Palermo
  • 1866 – La Royal Aeronautical Society viene fondata a Londra
  • 1875 – Kwang-su diventa imperatore di Cina
  • 1898 – Itō Hirobumi inizia il suo terzo mandato come primo ministro del Giappone
  • 1901 – Charlotte Cooper, pluricampionessa di Wimbledon, sposa Alfred Sterry
  • 1904 – Nell’Africa Tedesca del Sud-Ovest (oggi Namibia) inizia la ribellione del popolo Herero, a cui si aggiunse in un secondo momento il popolo Nama, contro l’autorità coloniale tedesca
  • 1908 – Per la prima volta un messaggio radio a lunga distanza viene inviato dalla Torre Eiffel
  • 1915
    Il Rocky Mountain National Park viene costituito con un atto del Congresso degli Stati Uniti
    La Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti respinge una proposta per dare alle donne il diritto di voto
  • 1932 – Hattie W. Caraway diventa la prima donna eletta al Senato degli Stati Uniti
  • 1940 – Seconda guerra mondiale: l’Unione Sovietica bombarda delle città finlandesi
  • 1942 – Il presidente statunitense Franklin Roosevelt crea la National War Labor Board
  • 1943 – In Russia, sul fronte del Don, scatta l’attacco sovietico denominato Offensiva Ostrogorzk-Rossoš, che provocherà la ritirata del Corpo d’armata alpino dell’ARMIR
  • 1945 – Seconda guerra mondiale: i sovietici iniziano l’Operazione Vistola-Oder, una vasta offensiva in Europa orientale contro i nazisti
  • 1948 – Eccidio di Mogadiscio: nella capitale somala, decine di italiani rimasti a vivere nella ex colonia vengono uccisi
  • 1964 – A Zanzibar, ribelli iniziano una rivolta e proclameranno in seguito una repubblica
  • 1966 – Lyndon B. Johnson dichiara che gli Stati Uniti devono restare nel Vietnam del Sud fino a quando non finirà l’aggressione comunista
  • 1969 – I Led Zeppelin pubblicano il loro primo album
  • 1970 – Il Biafra capitola, finisce la guerra civile nigeriana
  • 1971 – I Sei di Harrisburg: Ii reverendo Philip Berrigan e cinque altri vengono indagati con l’accusa di aver cospirato per rapire Henry Kissinger e far saltare in aria le condotte di riscaldamento di edifici federali a Washington
  • 1976 – Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite vota 11-1 per permettere all’OLP di partecipare a un dibattito del Consiglio di sicurezza (senza diritto di voto)
  • 1985 – L’ondata di gelo che sta investendo l’intero continente europeo e l’Africa settentrionale fa registrare in molte località d’Italia le temperature più basse della storia: a Firenze, ad esempio, la minima scende fino a -23,2 °C
  • 1988 – La mafia uccide l’ex sindaco di Palermo Giuseppe Insalaco
  • 1991 – Guerra del Golfo: un atto del Congresso degli Stati Uniti autorizza l’uso della forza militare per scacciare l’Iraq dal Kuwait
  • 1995 – La figlia di Malcolm X, Qubilah Shabazz, viene arrestata per aver progettato di uccidere Louis Farrakhan
  • 1997 – Un treno Pendolino ETR460 in corsa da Milano a Firenze deraglia presso Piacenza causando otto vittime: è il primo incidente di un treno ad alta velocità italiano
  • 1998 – 19 nazioni europee concordano di vietare la clonazione umana
  • 2010 – Un grave terremoto colpisce Haiti, causando più di 230’000 vittime
  • 2012 – Iniziano in Romania due giorni di violente proteste contro il presidente Traian Băsescu e la sua politica di austerità economica
  • 2015 – 143 miliziani di Boko Haram vengono uccisi da dei militari a Koofata in Camerun
  • 2016 – Una bomba nei pressi della Moschea Blu a Istanbul uccide dieci persone

La lista completa degli accadimenti di oggi puoi consultarla su Wikipedia.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →