J2157-3602, il buco nero che cresce più in fretta di tutti

Se questo buco nero si trovasse al centro della nostra galassia renderebbe impossibile la vita sulla Terra

buco nero
Un gruppo di astronomi dell’Università nazionale dell’Australia ha scoperto il buco nero che cresce più in fretta di tutti altri. Ogni due giorni divora una massa equivalente a quella del nostro Sole. Fortunatamente si trova a miliardi di anni luce da noi. E’ stato chiamato QSO SMSS J215728.21-360215.1.

La scoperta è stata possibile grazie ai satelliti Gaia (dell’Agenzia Spaziale Europa) e WISE (della NASA) e alle osservazioni effettuate dall’Osservatorio di Siding Spring nel New South Wales. Lo studio permetterà di capire i processi che portano l’Universo a formarsi e ad evolversi.

Sono stati analizzati gli effetti sull’ambiente circostante come ad esempio l’emissione di grandi quantità di radiazioni, il cosiddetto fenomeno quasar. I buchi neri non emettono luce, ma i gas e il materiale interstellare che viene risucchiato ad altissima velocità si illumina, ecco perché i quasar sono tra gli oggetti più luminosi.

Il quasar di questo buco nero ha una massa di circa 20 miliardi di volte quella del Sole e cresce dell’1% ogni milione di anni (tantissimo). Risucchia qualsiasi cosa: polveri interstellari, gas e detriti di altri corpi celesti.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Christian Wolf, uno degli autori dello studio ha spiegato che “se questo buco nero si trovasse al centro della nostra galassia, la Via Lattea apparirebbe dieci volte più luminosa di una Luna piena e renderebbe invisibili tutte le altre stelle in cielo. Ma renderebbe probabilmente la vita impossibile sulla Terra a causa delle enormi quantità di raggi-x che produce“.

immagine: © dunyaatlasi.com

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI: