Michelle Craves, la donna vampiro che si nutre di sangue umano

Michelle Craves, 29 anni, tatuatrice, non può fare a meno di bere sangue umano. Infatti è stata soprannominata la “donna vampiro”

Michelle Craves, la donna vampiro che si nutre di sangue umano
Lancaster, California – Michelle Craves, 29 anni, tatuatrice, non può fare a meno di bere sangue umano. Infatti è stata soprannominata la “donna vampiro“. Ha raccontato la sua storia in un programma televisivo americano chiamato “My Strange Addiction“.

Durante l’intervista ha detto di non poter vivere senza la sua dose quotidiana di sangue. La mattina, nel caffè, versa una dosa di sangue, poi ne versa un po’ all’aperitivo, poi nella zuppe e nei cocktail. E’ diventata una vera e proprio dipendenza da sangue umano.

C’è da dire che non beve il sangue di chiunque, ma solo di pochi e selezionati donatori: amici, compagno o amante.

Cerco di bere sangue umano ogni volta che posso. Ogni persona ha il suo gusto: c’è sicuramente una differenza tra bere il sangue di un uomo e il sangue di una femmina. Il sapore del sangue varia da essere vivente a essere vivente, da umano a umano, non solo, dipende anche da che parte del corpo viene estratto. Non mi piace il sangue estratto dal collo, è un cliché, e non deve essere troppo caldo, altrimenti diventa gelatinoso“.

La donna beve sangue umano da circa 10 anni, e lo fa come un vero vampiro, direttamente dalla fonte, avvicinando la bocca e succhiando il sangue. Negli ultimi due anni la vittima sacrificale è stato l’amico Johnny.

Johnny ha raccontato: “il dolore che sento, in realtà non mi disturba. Quando mi taglio, mi abituo rapidamente al dolore, sono più concentrato su quello che sta avvenendo, sull’alimentazione, se si vuole“.

Durante lo show è stato chiesto un parere medico. Il dottore ha consigliato a Michelle di smettere di bere sangue umano perché oltre rischio emocromatosi (overdose di ferro nel sangue), rischia di contrarre l’epatite o l’HIV.

La madre di Michelle, quando ha saputo della sua strana dipendenza, è scoppiata in lacrime e spera che la figlia vada uno psichiatra. Ma ha aggiunto che non smetterà mai di volerle bene.

[xyz-ihs snippet=”Newsletter”]

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →