Papà di due figli lascia il posto fisso per fare il fornaio: “Lavoro due giorni a settimana e guadagno più di prima”

Maurizio Carcò lavorava a tempo pieno, ora si dedica alla sua passione e ha più tempo per la famiglia

Papà di due figli lascia il posto fisso per fare il fornaio: Lavoro due giorni a settimana e guadagno più di prima
Papà di due figli lascia il posto fisso per fare il fornaio: “Lavoro due giorni a settimana e guadagno più di prima”.In tempi recenti, sempre più persone stanno riconsiderando le proprie priorità, spingendosi a fare scelte radicali nella loro vita. Il periodo pandemico, in particolare, ha portato molti a riflettere sul bilanciamento tra lavoro e vita personale, spingendoli a intraprendere strade che prima sembravano impensabili. Un esempio emblematico di questa tendenza è la storia di Maurizio Carcò, che ha preso una decisione audace: lasciare il suo lavoro stabile per dedicarsi alla sua vera passione.

La storia

La scintilla che ha acceso la voglia di cambiare vita per Maurizio, padre di due figli, è stata la ricerca della felicità, che per lui ha l’odore del pane appena sfornato. Ha lasciato il suo impiego presso una grande azienda multinazionale, Electrolux, per aprire un forno a Limbiate, Brianza. Ma non si tratta di un semplice forno: qui si produce un pane biologico, impastato a mano e cotto a legna.

Maurizio ha spiegato con entusiasmo: “Non ha senso lavorare senza gioia, adesso ho trovato la strada giusta. Sembra impossibile, ma ho raggiunto la vera felicità“. Sorprendentemente, i suoi guadagni sono aumentati. Lavorando su prenotazione per evitare sprechi, ora guadagna più di prima, circa duemila euro. Potrebbe addirittura guadagnare di più se decidesse di aprire il suo forno tutti i giorni. Tuttavia, per Maurizio, non è una questione di denaro in più, ma di avere più tempo libero per sé e per la sua famiglia.

Maurizio non ha fatto una fuga da un lavoro che apprezzava. Lavorava nel controllo qualità degli elettrodomestici, con benefici e comfort. Tuttavia, sentiva di mancare qualcosa: il senso di creare con le proprie mani. Oggi, invece, grazie al suo forno, dà vita a un pane che è non solo gustoso ma anche salutare.

Tutto è iniziato nel 2015, quando Maurizio si è iscritto a un corso di panificazione. Questa scelta si è rivelata cruciale, poiché gli ha fornito le competenze necessarie per cambiare radicalmente il corso della sua vita. Da allora, ha continuato a perfezionarsi, iniziando a produrre pane per gli amici.

Una volta presa la decisione, Maurizio ha trasformato un locale vuoto, lasciatogli dalla madre, investendo 25mila euro per renderlo adatto al suo nuovo progetto. Inizialmente, la madre non ha accolto con entusiasmo questa scelta: aveva una certa avversione verso i forni. Tuttavia, vedendo la determinazione del figlio, ha accettato la sua scelta.

Ora, con gli investimenti fatti e il corso regionale che gli permette di produrre e vendere, Maurizio sta seguendo un percorso insolito che sta portando grandi soddisfazioni.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →