Nasce con la spirale anticoncezionale della mamma in pugno

Un neonato nasce in un ospedale del Vietnam, tenendo in pugno la spirale contraccettiva della mamma

Nasce con la spirale anticoncezionale della mamma in pugno
Nasce con la spirale anticoncezionale in pugno. Dare alla luce un figlio è un passo importante e per questo motivo alcune donne decidono di prendere delle precauzioni per evitare gravidanze indesiderate. Può, però, accadere la nascita di un neonato in un ospedale del Vietnam, tenendo in pugno la spirale contraccettiva della mamma.

La storia

Circa 2 anni fa, una donna ha chiesto che le venisse inserita una spirale intrauterina, nota anche come dispositivo intrauterino o IUD (Intra Uterine Device) per non restare incinta. Questo contraccettivo (un piccolo dispositivo in plastica e rame a forma di T viene inserito nell’utero e rilascia rame che rende più difficile la sopravvivenza degli spermatozoi e può anche impedire a un uovo fecondato di potersi impiantare) per impedire alla donna di restare incinta.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Non molto tempo dopo, però, la donna scopre che l’anticoncezionale non ha funzionato e così, qualche mese più tardi, da il benvenuto, insieme al marito e ai suoi 2 figli, ad un bebè del peso di 3,2 kg.

Il ginecologo Tran Viet Phuong, dell’ospedale internazionale di Hai Phong, nella città di Hai Phong, nel nord del Vietnam, ha raccontato di aver assistito al parto e alla scena insolita del neonato con la spirale in mano, e ha deciso di scattare alcune foto. Le foto che mostrano il neonato che stringe in pugno l’anticoncezionale, come fosse un trofeo, hanno strappato non poche risate.

Il medico pensa che la spirale possa essersi spostata nell’utero, perdendo la sua efficacia contraccettiva. Infatti, se inserita correttamente, una spirale può avere un’efficacia superiore al 99% e durare dai 5 ai 10 anni.

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI:

Loading...