Le cose più strane che gli insegnanti hanno sequestrato agli alunni

11 insegnanti hanno raccontato quali sono state le cose più stravaganti che hanno sequestrato agli alunni

Le cose più strane che gli insegnanti hanno sequestrato agli alunni
Le cose più strane che gli insegnanti hanno sequestrato agli alunni. Nella community social “AskReddit”, l’utente @GlytchedTTV ha chiesto a tutti coloro che lavorano a scuola quale fosse la cosa peggiore o più strana che avessero mai confiscato a uno studente. 11 insegnanti hanno raccontato quali sono state le cose più stravaganti che hanno sequestrato agli alunni.

Gli oggetti più strani
Decine di timer da cucina in una scatola

Mia madre mi ha raccontato che una volta ha sequestrato a un suo alunno una strana scatola, che all’improvviso ha cominciato a suonare scatenando le risate e gli applausi di tutti. Era piena di timer da cucina, e suo padre era uno chef“.

Un pesce nella boccia chiuso in un armadietto

Controllando gli armadietti degli alunni, un insegnante ha scoperto che in uno di essi, chiuso ma non appartenente a nessuno, c’era un pesce in una boccia, con tanto di piccola luce in modo che l’animale non si trovasse sempre al buio.

Una cipolla e mezza

Ero impiegata in una scuola superiore, e una volta ho sequestrato una cipolla e mezza a un mio studente. La usava per mangiarla e dare fastidio agli altri col suo alito“.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Un ananas

Tutti i ragazzi lo adoravano” racconta l’insegnante che lo ha confiscato.

Una spigola intera

Ho dovuto confiscare quel pesce a uno studente che lo aveva portato per usarlo durante la pausa schiaffeggiando le persone come se stesse ingaggiando una sfida a duello“.

Una penna d’oro

Non è giusto che tu ce l’abbia e gli altri no“, ha detto un insegnante allo studente che ha raccontato di quando gli è stata confiscata la sua penna d’oro ricevuta come regalo al compleanno.

Teste di polistirolo

Un insegnante ha raccontato di come si è accorto che i suoi alunni stavano utilizzando questi oggetti per disegnarci sopra occhi e bocca. “Aveva un nome e lo portavano in ogni classe“.

La fede nuziale della mamma

“Ho dovuto convincere un mio alunno di 4 anni che non doveva donare l’anello nuziale di sua mamma a una bambina di 6 anni per cui aveva una cotta“.

Una bottiglia di vodka

L’insegnante che l’ha trovata ha riportato anche le reazioni e le scuse più incredibili degli studenti. “Me l’ha data mia madre per l’allergia“.

Un Chihuaua in una borsa

Un bambino di prima elementare lo aveva infilato in una borsa mentre aspettava lo scuolabus. Il povero cagnolino era semplicemente seduto in silenzio nella borsa che il bimbo aveva appeso a un gancio nel corridoio“.

Una cavalletta

Il nostro professore di filosofia si è arrabbiato tantissimo e ha sequestrato la nostra cavalletta. L’avevamo chiamata Aristotele“. È il curioso racconto di uno studente.

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI: