Ecco perché non dovresti masticare il cioccolato

Fa bene a corpo, mente e spirito ma attenzione a masticare il cioccolato: meglio farlo sciogliere

Ecco perché non dovresti masticare il cioccolato
Perché non dovresti masticare il cioccolato. Chi non va matto per il cioccolato? Che sia fondente o al latte, esotico o nostrano, rappresenta uno dei piaceri proibiti a cui gli italiani non sanno resistere. Ci sono, però, diversi errori che commettiamo senza saperlo che non ci consentono di “vivere” un’esperienza gustativa intensa.

Il primo comportamento sbagliato che adottiamo è quello di conservare il cioccolato in frigo per paura che si sciolga: così facendo, però, lo danneggiamo perché il cacao scioglie a 36° C e assorbe umidità e odori. Inoltre, il cioccolato va gustato con tutti e 5 i sensi: masticarlo senza cognizione di causa riduce il piacere che possiamo trarre da questa esperienza.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Come mangiare il cioccolato
  • Per assaporare il cioccolato inizia con un “massaggio preventivo“: senti la sua consistenza tra pollice e indice prima di spezzarlo, cosicché il calore delle dita lo porterà alla giusta temperatura;
  • Al momento di spezzare la tavoletta, drizza le orecchie: anche il rumore ci dice qualcosa in più della qualità del cacao;
  • Annusalo prima di mangiarlo per prendere confidenza con il bouquet organolettico che sprigiona e ritrovare gli stessi aromi in bocca;
  • Non va masticato, ma premuto delicatamente contro il palato e succhiato al fine di estrapolare ogni singola fragranza contenuta nel cioccolato. Lo dicono gli esperti cioccolatai della boutique del cacao Vosges Haut-Chocolat (Chicago);
  • Infine, non bere subito dopo aver assaporato il cioccolato.

Fonte: supereva.it

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI: