Il Santo del Giorno – San Roberto di Newminster (7 giugno)

San Roberto di Newminster è il santo del giorno più importante che per tradizione si festeggia oggi 7 giugno

Il Santo del Giorno - San Roberto di Newminster (7 giugno)

Info sul Santo: San Roberto di Newminster

San Roberto, nato intorno all’anno 1100 a Gargrave, in Inghilterra, crebbe in un’epoca di grande fermento religioso e culturale. Attratto dalla vita consacrata, intraprese gli studi a Parigi, dove fu ordinato sacerdote e nominato rettore. La sua profonda conoscenza teologica e la sua devozione lo resero un punto di riferimento per molti.

Un incontro con San Bernardo, il celebre abate di Chiaravalle, cambiò per sempre la vita di Roberto. Affascinato dalla spiritualità cistercense, caratterizzata da rigore monastico e profonda contemplazione, decise di unirsi alla comunità dei monaci benedettini nella nuova fondazione di Fontains nel 1132.

Le sue doti di saggezza e pietà non tardarono a manifestarsi. Roberto divenne un pilastro della comunità, guadagnandosi la stima e l’ammirazione dei suoi confratelli. Nel 1139, gli fu affidato il compito di fondare il secondo monastero cistercense in Inghilterra, a Newminster.

Come abate di Newminster, Roberto si dedicò con instancabile zelo alla formazione spirituale dei giovani monaci. La sua abilità come scrittore lo spinse a redigere trattati e commenti ai libri sacri, offrendo ai suoi discepoli una guida preziosa per approfondire la loro fede e la loro conoscenza teologica.

Oltre all’insegnamento, Roberto si distingueva per la sua profonda carità e il suo costante impegno nella preghiera. La sua vita esemplare era fonte di ispirazione per i suoi confratelli, che lo consideravano un modello da seguire. La sua lotta contro le tentazioni del demonio, combattuta con tenacia e fede incrollabile, divenne un esempio di come resistere alle avversità e perseverare nel cammino verso la santità.

Nonostante la sua morte avvenuta nel 1159, la fama di santità di Roberto continuò a diffondersi anche dopo la sua scomparsa. I monaci di Newminster lo veneravano come un padre spirituale e un esempio da seguire. La sua vita e il suo insegnamento divennero una fonte di ispirazione per molti, testimoniando la profondità della sua fede e la sua dedizione al servizio di Dio.

Sebbene la Chiesa non lo abbia ufficialmente canonizzato, San Roberto di Newminster rimane una figura emblematica nella storia del monachesimo cistercense in Inghilterra. La sua memoria è ancora viva e la sua testimonianza continua ad ispirare i fedeli di tutto il mondo a vivere una vita consacrata alla preghiera, alla carità e all’amore per Dio.

La storia del santo è tratta dal sito: santodelgiorno.it.

Gli altri Santi e Beati
  • Sant’ Antonio Maria Gianelli – Vescovo
  • San Godescalco – Re dei Vendi e martire
  • Beata Anna di San Bartolomeo – Carmelitana scalza
  • Beato Landolfo da Vareglate – Vescovo di Asti
  • Beata Maria Teresa de Soubiran La Louvière – Fondatrice
  • Venerabile Matteo Talbot – Terziario francescano

La lista completa dei santi di oggi puoi consultarla su Wikipedia.

Nota

Il processo di santificazione nella Chiesa Cattolica è divisa in fasi e di solito devono passare almeno 5 anni dopo la morte della persona che si è distinta in vita per fede e opere.

Si inizia con “Servo di Dio” (indica che in vita la persona si è distinta per “santità di vita”). Poi, bisogna attendere che la Congregazione per le cause dei Santi emetta il decreto che dimostri le virtù cristiane della persona. Virtù che possono essere di due tipi: eroicità delle vertù (dimistrazione delle virtù cristiane in modo eroico) oppure l’appellativo di Venerabile (in caso di morte per martirio).

Nel passaggio successivo il Venerabile dovrà compiere un miracolo per diventare Beato (l’ufficialità spetta al Papa). Infine, per diventare Santo, il Beato deve compiere un ulteriore miracolo dopo la beatificazione.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →