Il Santo del Giorno – Santa Lea di Roma (22 marzo)

Santa Lea di Roma è il santo del giorno più importante che per tradizione si festeggia oggi 22 marzo

Il Santo del Giorno - Santa Lea di Roma (22 marzo)

Info sul Santo: Santa Lea di Roma

Nel 384 a Roma morirono quasi contemporaneamente Santa Lea, matrona romana, e Vezio Agorio Pretestato, console designato e prefetto dell’Urbe. Lea, rimasta vedova in giovane età, aveva rifiutato le seconde nozze con il ricco console per dedicarsi alla vita religiosa, unendosi alle prime comunità femminili cristiane guidate da San Girolamo.

La morte di entrambi ispirò San Girolamo a scrivere una lettera in cui confrontava i loro destini: Vezio Agorio, passato dagli splendori terreni alle tenebre dell’oblio, e Lea, che “considerata pazza per la sua scelta di vita, ora è al seguito di Cristo nella gloria”.

Lea si consacrò totalmente al Signore, diventando madre superiora delle vergini in un monastero. Rinunciò alle vesti delicate di un tempo per indossare il ruvido sacco, trascorse intere notti in preghiera e divenne un esempio di perfezione per le altre sorelle, più con l’esempio che con le parole.

La sua profonda umiltà la portò a considerarsi una serva, nonostante il suo passato da grande dama. Indossava abiti semplici, mangiava cibo grossolano e trascurava l’aspetto esteriore. Adempiva con dedizione ai suoi doveri, ma rifuggiva da ogni ostentazione delle sue opere buone, cercando la ricompensa solo nell’aldilà.

La scelta di Lea di seguire Cristo nella rinuncia al mondo fu considerata “un fenomeno di pazzia” dai suoi contemporanei. Preferì il “segreto ambito ristretto di una cella” agli agi della lussuosa dimora che le sarebbe spettata come futura “prima donna” di Roma.

La sua santità, testimoniata da San Girolamo, la rende un modello di riferimento per tutti coloro che cercano la perfezione cristiana nella rinuncia al mondo e nell’amore per Dio.

La storia del santo è tratta dal sito: santodelgiorno.it.

Gli altri Santi e Beati
  • San Basilio di Ancira – Sacerdote e martire
  • San Benvenuto Scotivoli – Vescovo
  • San Diogene di Arras – Vescovo e martire
  • San Nicholas Owen – Gesuita e martire
  • Sant’ Ottaviano di Cartagine e compagni – Martiri
  • San Paolo di Narbona – Vescovo e martire
  • Beato Clemente Augusto von Galen – Vescovo
  • Beato Ugolino Zefirini – Religioso
  • Beata Vergine Addolorata di Castelpetroso

La lista completa dei santi di oggi puoi consultarla su Wikipedia.

Nota

Il processo di santificazione nella Chiesa Cattolica è divisa in fasi e di solito devono passare almeno 5 anni dopo la morte della persona che si è distinta in vita per fede e opere.

Si inizia con “Servo di Dio” (indica che in vita la persona si è distinta per “santità di vita”). Poi, bisogna attendere che la Congregazione per le cause dei Santi emetta il decreto che dimostri le virtù cristiane della persona. Virtù che possono essere di due tipi: eroicità delle vertù (dimistrazione delle virtù cristiane in modo eroico) oppure l’appellativo di Venerabile (in caso di morte per martirio).

Nel passaggio successivo il Venerabile dovrà compiere un miracolo per diventare Beato (l’ufficialità spetta al Papa). Infine, per diventare Santo, il Beato deve compiere un ulteriore miracolo dopo la beatificazione.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →