Il Santo del Giorno – Beato Corrado Confalonieri (19 febbraio)

Beato Corrado Confalonieri è il santo del giorno più importante che per tradizione si festeggia oggi 19 febbraio

Il Santo del Giorno - Beato Corrado Confalonieri (19 febbraio)

Info sul Santo: Beato Corrado Confalonieri

Il Beato Corrado Confalonieri visse nel XIV secolo, in un periodo di grande fervore religioso e sociale. Era un nobile piacentino, sposato a una gentildonna di pari rango.

Un giorno, durante una battuta di caccia, Corrado ordinò di appiccare il fuoco a una macchia per stanare un animale selvatico. L’incendio si propagò rapidamente, distruggendo i raccolti e le case dei contadini circostanti. Per timore della punizione, Corrado e i suoi uomini tennero il segreto, ma un innocente venne accusato e condannato a morte. In preda al rimorso, Corrado confessò la sua responsabilità e si assunse la colpa.

Corrado fu condannato a risarcire i danni causati dall’incendio. Per pagare, lui e sua moglie dovettero vendere tutti i loro beni, riducendosi in povertà.

L’esperienza drammatica dell’incendio cambiò la vita di Corrado e sua moglie. Entrambi si convertirono e si dedicarono alla vita religiosa. Corrado divenne eremita e si unì a un gruppo di frati francescani.

Corrado compì un lungo pellegrinaggio che lo portò a Roma e poi in Sicilia. Si stabilì nella valle di Noto, dove visse per trent’anni in eremitaggio. La sua fama di santità si diffuse rapidamente e molti fedeli accorrevano a lui per chiedere consigli e preghiere.

Corrado morì nel 1351. I cittadini di Noto lo venerarono come santo e lo proclamarono secondo patrono della città. Le sue reliquie sono conservate nella cattedrale di Noto.

La storia del santo è tratta dal sito: santodelgiorno.it.

Gli altri Santi e Beati
  • Sant’ Asia di Antiochia
  • San Barbato di Benevento
  • San Conone di Alessandria d’Egitto
  • San Dositeo
  • San Mansueto di Milano
  • San Publio
  • San Tullio
  • Santa Lucia Yi Zhenmei

La lista completa dei santi di oggi puoi consultarla su Wikipedia.

Nota

Il processo di santificazione nella Chiesa Cattolica è divisa in fasi e di solito devono passare almeno 5 anni dopo la morte della persona che si è distinta in vita per fede e opere.

Si inizia con “Servo di Dio” (indica che in vita la persona si è distinta per “santità di vita”). Poi, bisogna attendere che la Congregazione per le cause dei Santi emetta il decreto che dimostri le virtù cristiane della persona. Virtù che possono essere di due tipi: eroicità delle vertù (dimistrazione delle virtù cristiane in modo eroico) oppure l’appellativo di Venerabile (in caso di morte per martirio).

Nel passaggio successivo il Venerabile dovrà compiere un miracolo per diventare Beato (l’ufficialità spetta al Papa). Infine, per diventare Santo, il Beato deve compiere un ulteriore miracolo dopo la beatificazione.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →