Il Santo del Giorno – San Galdino (18 aprile)

San Galdino è il santo del giorno più importante che per tradizione si festeggia oggi 18 aprile

Il Santo del Giorno - San Galdino (18 aprile)

Info sul Santo: San Galdino

Nato a Milano nel 1115, Galdino della Sala visse in un’epoca segnata da lotte politiche e religiose. Da un lato, l’Imperatore Federico Barbarossa tentava di imporre la sua autorità sulle città italiane, dall’altro la Chiesa era divisa tra Papa Alessandro III e l’antipapa Vittore IV. In questo contesto, la Lega Lombarda si unì per difendere le proprie libertà e l’arcivescovo di Milano, Galdino, si distinse come figura di riferimento sia sul piano spirituale che politico.

Galdino, nominato arcivescovo nel 1166, si dedicò con particolare attenzione ai più deboli e emarginati. Si preoccupava dei poveri, dei diseredati e dei carcerati per debiti, offrendo loro non solo sostegno materiale ma anche guida spirituale e conforto. La sua carità e compassione lo resero un punto di riferimento amato dal popolo milanese.

Oltre all’impegno sociale, Galdino si distinse come strenuo difensore della fede cattolica. Si oppose con fermezza all’eresia catara, che negava il valore delle istituzioni ecclesiastiche e propugnava una rigida dualità tra bene e male, considerando ogni forma di potere e possesso come intrinsecamente malvagia.

Galdino era un predicatore eloquente e appassionato. Le sue parole, cariche di fede e convinzione, risuonavano nelle cattedrali e nelle piazze, richiamando grandi folle e convertendo molti. La sua predicazione contro l’eresia catara ebbe un ruolo fondamentale nel contrastare la diffusione di questa dottrina nel nord Italia.

Galdino morì improvvisamente nel 1176, dopo aver pronunciato la sua ultima predica dal pulpito della Cattedrale di Milano. La sua figura fu subito venerata come quella di un santo e nel 1291 fu canonizzato da Papa Niccolò IV.

San Galdino è ricordato come un eroe della fede, un pastore compassionevole e un predicatore infuocato. La sua vita rappresenta un esempio di come la fede possa tradursi in azione concreta, dedicandosi al servizio dei più bisognosi e alla difesa della verità. Il suo messaggio di carità, giustizia e fedeltà al Vangelo continua a risuonare forte nella nostra società.

La storia del santo è tratta dal sito: santodelgiorno.it.

Gli altri Santi e Beati
  • Sant’ Antusa di Costantinopoli
  • San Calogero di Brescia
  • Santi Eleuterio ed Anzia
  • Sant’ Eusebio di Fano

La lista completa dei santi di oggi puoi consultarla su Wikipedia.

Nota

Il processo di santificazione nella Chiesa Cattolica è divisa in fasi e di solito devono passare almeno 5 anni dopo la morte della persona che si è distinta in vita per fede e opere.

Si inizia con “Servo di Dio” (indica che in vita la persona si è distinta per “santità di vita”). Poi, bisogna attendere che la Congregazione per le cause dei Santi emetta il decreto che dimostri le virtù cristiane della persona. Virtù che possono essere di due tipi: eroicità delle vertù (dimistrazione delle virtù cristiane in modo eroico) oppure l’appellativo di Venerabile (in caso di morte per martirio).

Nel passaggio successivo il Venerabile dovrà compiere un miracolo per diventare Beato (l’ufficialità spetta al Papa). Infine, per diventare Santo, il Beato deve compiere un ulteriore miracolo dopo la beatificazione.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →