Il Santo del Giorno – San Mauro (15 gennaio)

Per ogni giorno dell’anno esistono Santi che sono, per tradizione, più “importanti” di altri. Oggi si festeggia San Mauro (15 gennaio)

Il Santo del Giorno - San Mauro (15 gennaio)

Info sul Santo: San Mauro

San Mauro è stato un monaco cristiano del periodo delle invasioni barbariche, nato a Roma nel 512 da una famiglia senatoriale romana. Suo padre, avendo saputo dell’opera di San Benedetto nel monastero di Subiaco, decise di affidarlo alle sue cure all’età di 12 anni. San Benedetto ebbe sempre un affetto speciale per Mauro, perché ravvisò in lui la più perfetta espressione della vita monastica da lui concepita. Mauro diventò celebre per la sua obbedienza e per i miracoli che compì, tra cui salvare un confratello da un lago e guarire un fanciullo zoppo e muto. Nel 529 tutti i monaci si trasferirono a Cassino mentre Mauro rimase a Subiaco per dar vita a quell’abbazia che sarebbe divenuta in seguito la più celebre del mondo perché diede alla Chiesa uomini illustri per santità e dottrina.

La storia del santo è tratta dal sito: santodelgiorno.it.

Gli altri Santi e Beati
  • Sant’ Arnoldo (Arnold) Janssen
  • San Botonto
  • San Cosma il Melode
  • Sant’ Efisio
  • San Francisco Fernández de Capillas
  • San Giovanni Calibita
  • Sant’ Ida
  • San Probo di Rieti
  • San Romedio
  • Santa Secondina di Anagni
  • San Viatore di Bergamo
  • Sant’ Arsenio da Armo

La lista completa dei santi di oggi puoi consultarla su Wikipedia.

Nota

Il processo di santificazione nella Chiesa Cattolica è divisa in fasi e di solito devono passare almeno 5 anni dopo la morte della persona che si è distinta in vita per fede e opere.

Si inizia con “Servo di Dio” (indica che in vita la persona si è distinta per “santità di vita”). Poi, bisogna attendere che la Congregazione per le cause dei Santi emetta il decreto che dimostri le virtù cristiane della persona. Virtù che possono essere di due tipi: eroicità delle vertù (dimistrazione delle virtù cristiane in modo eroico) oppure l’appellativo di Venerabile (in caso di morte per martirio).

Nel passaggio successivo il Venerabile dovrà compiere un miracolo per diventare Beato (l’ufficialità spetta al Papa). Infine, per diventare Santo, il Beato deve compiere un ulteriore miracolo dopo la beatificazione.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →