Il Santo del Giorno – Beata Maria Vergine di Guadalupe (12 dicembre)

Beata Maria Vergine di Guadalupe è il santo del giorno più importante che per tradizione si festeggia oggi 12 dicembre

Il Santo del Giorno - Beata Maria Vergine di Guadalupe (12 dicembre)

Info sul Santo: Beata Maria Vergine di Guadalupe

La Madonna di Guadalupe è una delle immagini religiose più venerate al mondo. L’immagine è un dipinto su un mantello di ayate, un tessuto di fibre di agave, che secondo la tradizione fu lasciato da Maria Vergine a Juan Diego Cuauhtlatoatzin, un indio azteco, nel 1531.

L’immagine è di una bellezza straordinaria e ha suscitato l’interesse e la devozione di milioni di persone in tutto il mondo. È stata oggetto di studi e analisi da parte di scienziati e storici, che hanno concluso che l’immagine è autentica e non può essere stata dipinta dall’uomo.

L’immagine della Madonna di Guadalupe è un simbolo di fede, speranza e amore. È un messaggio di speranza per tutti coloro che soffrono e che cercano un rifugio.

Le apparizioni
Le apparizioni della Madonna di Guadalupe a Juan Diego sono avvenute tra il 9 e il 12 dicembre 1531, sul colle del Tepeyac, a nord di Città del Messico.

Nella prima apparizione, Maria si presentò a Juan Diego come “la Vergine Maria, la Madre del vero Dio, creatore del cielo e della terra”. Gli chiese di andare dal vescovo Juan de Zumárraga e di chiedergli di costruire un santuario in suo onore.

Juan Diego andò dal vescovo, ma questi non gli credette. Il veggente tornò sul colle per raccontare a Maria l’esito del suo colloquio. Maria lo invitò a tornare dal vescovo il giorno successivo, ma Juan Diego non poté farlo perché suo zio era gravemente malato.

La mattina seguente, Maria apparve a Juan Diego e gli disse che suo zio era guarito. Lo invitò poi a tornare sul colle e a raccogliere dei fiori che avrebbe portato al vescovo come segno della sua visita.

Juan Diego trovò i fiori in una pietraia, nonostante fosse inverno. Li raccolse e li mise nel suo mantello, poi andò dal vescovo.

Quando aprì il mantello davanti al vescovo, ecco che su di esso vi rimase l’immagine della Madonna, visibile da tutti.

Il vescovo fu così convinto dell’autenticità delle apparizioni che ordinò la costruzione del santuario.

Il santuario
Il santuario di Guadalupe è uno dei luoghi di pellegrinaggio più importanti del mondo. Ogni anno, milioni di persone visitano il santuario per pregare la Madonna di Guadalupe.

Il santuario è una grande basilica in stile neoclassico. All’interno del santuario è conservata l’immagine della Madonna di Guadalupe, che è esposta in una teca di vetro.

L’immagine
L’immagine della Madonna di Guadalupe è un dipinto su un mantello di ayate, un tessuto di fibre di agave. L’immagine è di circa 1 metro e 20 centimetri di altezza e 75 centimetri di larghezza.

L’immagine raffigura la Madonna in piedi su una mezzaluna. Indossa un abito blu e un manto rosso. Il suo volto è di una bellezza straordinaria.

L’immagine è stata oggetto di studi e analisi da parte di scienziati e storici, che hanno concluso che l’immagine è autentica e non può essere stata dipinta dall’uomo.

Il messaggio
L’immagine della Madonna di Guadalupe è un messaggio di fede, speranza e amore. È un messaggio di speranza per tutti coloro che soffrono e che cercano un rifugio.

L’immagine è un simbolo di identità nazionale per il popolo messicano. È un simbolo di speranza e di unità per tutti i popoli del mondo.

La storia del santo è tratta dal sito: santodelgiorno.it.

Gli altri Santi e Beati
  • Santa Amalia (Ammonaria) di Tavio
  • Santi Epimaco e Alessandro
  • Santa Rosalinda
  • San Spiridione di Trimithonte
  • San Valerio di Leuconay (Valerico)
  • San Corentino di Quimper
  • San Finnian di Clonard
  • Santa Eulalia di Asti

La lista completa dei santi di oggi puoi consultarla su Wikipedia.

Nota

Il processo di santificazione nella Chiesa Cattolica è divisa in fasi e di solito devono passare almeno 5 anni dopo la morte della persona che si è distinta in vita per fede e opere.

Si inizia con “Servo di Dio” (indica che in vita la persona si è distinta per “santità di vita”). Poi, bisogna attendere che la Congregazione per le cause dei Santi emetta il decreto che dimostri le virtù cristiane della persona. Virtù che possono essere di due tipi: eroicità delle vertù (dimistrazione delle virtù cristiane in modo eroico) oppure l’appellativo di Venerabile (in caso di morte per martirio).

Nel passaggio successivo il Venerabile dovrà compiere un miracolo per diventare Beato (l’ufficialità spetta al Papa). Infine, per diventare Santo, il Beato deve compiere un ulteriore miracolo dopo la beatificazione.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →