Accadde oggi 9 aprile

L’accadde oggi aiuta a ricordare i fatti più rilevanti accaduti nella storia passata e recente in Italia e nel mondo

Accadde oggi 9 aprile
L’accadde oggi aiuta a ricordare i fatti più rilevanti accaduti nella storia passata e recente in Italia e nel mondo.

Si conclude la Guerra di secessione americana

Immaginate un paese lacerato da una guerra civile, combattuta tra fratelli per questioni di libertà e schiavitù. Immaginate battaglie sanguinose, città distrutte e un bilancio di vittime inenarrabile. È la Guerra di Secessione Americana, che termina il 9 aprile 1865 con la resa del generale sudista Robert Lee ad Appomattox.

Le cause della guerra sono profonde e complesse. Al centro c’è il contrasto tra l’economia industriale e libera del Nord e l’economia agricola e schiavista del Sud. L’elezione di Abraham Lincoln, esponente del Partito Repubblicano favorevole all’abolizione della schiavitù, funge da scintilla per la secessione di sette stati del Sud che formano gli Stati Confederati d’America.

La guerra inizia nel 1861 con l’assalto sudista a Fort Sumter. Le prime vittorie del Sud lasciano spazio ad una controffensiva nordista guidata dal generale Ulysses Grant. La battaglia di Gettysburg del 1863 segna la svolta: il Nord assume il controllo del conflitto.

Ormai accerchiato e senza via di scampo, il generale Lee si arrende a Grant il 9 aprile 1865 ad Appomattox. La guerra termina con un bilancio di 620 mila morti e una devastazione economica senza precedenti.

La vittoria del Nord sancisce l’abolizione della schiavitù con il XIII emendamento alla Costituzione. Il Sud viene occupato militarmente e si avvia un difficile processo di ricostruzione. La guerra civile lascia un segno indelebile nella storia americana, ispirando letteratura e cinema, come il celebre film “Via col vento”.

La Guerra di Secessione Americana è un evento di enorme portata storica. Segna la fine della schiavitù negli Stati Uniti e rappresenta un passo fondamentale verso l’unificazione del paese. La sua eredità è complessa e controversa, ma rimane un momento cruciale nella costruzione della nazione americana.

La Guerra di Secessione Americana è stata una tragedia immensa. Le sue vittime, sia nordiste che sudiste, hanno combattuto e perso la vita per ideali contrastanti. Il loro sacrificio non deve essere mai dimenticato.

La memoria della Guerra di Secessione Americana è fondamentale per comprendere la storia degli Stati Uniti e per evitare che tali tragedie si ripetano in futuro. Dobbiamo imparare dagli errori del passato e costruire un futuro di pace e di giustizia per tutti.

La biografia breve è tratta dal sito: mondi.it/almanacco.

Altri accadimenti:

193 – Settimio Severo viene proclamato imperatore romano
475 – L’imperatore romano d’oriente Basilisco promulga una lettera circolare a tutti i vescovi dell’Impero, l’Enkyklikon, in cui richiede di aderire alle posizioni monofisite
1241 – La battaglia di Liegnitz: le forze mongole sconfiggono le armate polacche e tedesche
1413 – Enrico V viene incoronato re d’Inghilterra
1440 – Cristoforo di Baviera viene scelto come re della Danimarca
1454 – Pace di Lodi: la guerra di successione per il Ducato di Milano si conclude con un accordo di pace stipulato tra Francesco Sforza, Granducato di Toscana, Repubblica di Genova e Ducato di Mantova da un lato, e Repubblica di Venezia, Regno di Napoli, Ducato di Savoia e Marchesato del Monferrato dall’altro
1555 – Elezione di Papa Marcello II
1609 – Il Regno di Spagna firma ad Anversa la Tregua dei dodici anni con la Repubblica delle Sette Province Unite
1609 – Decreto di espulsione dei Moriscos dalla Spagna (pubblicato il 22 settembre)
1667 – Apre a Parigi la prima mostra d’arte pubblica
1682 – L’esploratore René Robert Cavelier de La Salle scopre la sorgente del fiume fiume Mississippi
1742 – A Dublino viene rappresentato per la prima volta l’oratorio Messiah di Georg Friedrich Händel
1809
In Tirolo Andreas Hofer guida la rivolta contro l’occupazione napoleonica
Napoleone Bonaparte, con un decreto emesso dal Palazzo delle Tuileries, concede ai fiorentini di poter parlare la lingua italiana[3] 1815 – Guerra austro-napoletana: Gioacchino Murat è sconfitto nella battaglia di Occhiobello e il suo tentativo di attraversare il Po fallisce
1848 – Il Ducato di Parma e Piacenza adotta la bandiera italiana
1864 – A Trieste l’arciduca Massimiliano d’Austria firma la rinuncia al trono d’Austria e d’Ungheria per sé e per i suoi eredi
1865 – Ad Appomattox, il generale Robert E. Lee, comandante in capo dell’esercito della Confederazione del Sud, firma l’atto di resa al generale Ulysses S. Grant: è la fine della guerra di secessione americana
1867 – Gli Stati Uniti d’America ratificano un trattato con l’Impero russo per l’annessione dell’Alaska
1868 – Bologna: Giosuè Carducci, titolare della cattedra di letteratura italiana all’Università di Bologna, viene sospeso per 75 giorni per aver sottoscritto una lettera diretta a Giuseppe Mazzini e Giuseppe Garibaldi
1916 – Prima guerra mondiale: terza offensiva tedesca nella battaglia di Verdun
1917 – Prima guerra mondiale: inizia la battaglia di Arras
1939 – Crimini fascisti: comincia il massacro di Zeret in Etiopia
1940 – Seconda guerra mondiale: la Germania invade la Danimarca e la Norvegia nell’ambito dell’Operazione Weserübung e il Regno Unito invia un corpo di spedizione a sostegno dell’esercito norvegese; il colonnello norvegese Eriksen, comandante della fortezza di Oscarborg nell’Oslofjord, fa aprire il fuoco su navi tedesche introdottesi nel fiordo e affonda l’incrociatore pesante Blücher
1942 – Seconda guerra mondiale: conclusione della battaglia di Bataan con la vittoria giapponese
1944 – Papa Pio XII pubblica la sesta enciclica, che prende il nome di Orientalis Ecclesiae
1945
Seconda guerra mondiale: nel Campo di concentramento di Flossenbürg, l’ex capo dell’Abwehr Wilhelm Canaris viene impiccato a un gancio da macellaio, in seguito all’attentato ad Adolf Hitler del 20 luglio 1944; era stato denunciato da Walter Schellenberg, capo delle rivali SS
L’esplosione della nave statunitense Charles Henderson nel porto di Bari causa centinaia di vittime militari e civili
1947 – USA: tre tornado causano la morte di 181 persone e il ferimento di altre 970 in Texas, Oklahoma e Kansas
1948
Massacro di Deir Yassin: su ordine del futuro primo ministro israeliano Menachem Begin, l’organizzazione paramilitare Irgun, attacca il villaggio arabo di Deir Yassin uccidendo 250 persone
viene fondato il Partito Democratico Cristiano Sammarinese
Colombia: Jorge Eliécer Gaitán, leader del Partito Liberale, viene assassinato a Bogotà. In seguito all’omicidio la capitale colombiana fu sconvolta da quello che viene ricordato come il Bogotazo, rivolta che vide coinvolto anche il giovane Fidel Castro che si trovava in Colombia per partecipare alla IX Conferenza Panamericana
1959 – Programma Mercury: la NASA annuncia la selezione dei primi sette astronauti, poi noti sui mass media come i Mercury Seven
1967 – USA: battesimo dell’aria per il Boeing 737, il più diffuso aereo di linea del mondo; entrerà in servizio per la Lufthansa nel febbraio del 1968
1969 – A Battipaglia (SA) la chiusura di due fabbriche provoca una sommossa popolare e due vittime
1970 – La nave britannica London Valour, carica di cromo, naufraga a causa di una violenta mareggiata a poche decine di metri dal porto di Genova: venti marinai morti, per lo più indiani e filippini
1977
La Repubblica di Gibuti entra a far parte della Lega Araba
Viene fondato a Firenze il Partito Marxista-Leninista Italiano
Il governo spagnolo presieduto da Adolfo Suárez legittima la ricostituzione del Partito Comunista di Spagna
1980 – L’esercito israeliano invade il Libano
1986 – Il governo francese fissa regole contro la privatizzazione della casa automobilistica Renault
1989 – Italia: Eugenio Scalfari e Carlo Caracciolo vendono il pacchetto azionario dell’Editoriale L’Espresso alla Mondadori di Carlo De Benedetti; comincia uno scontro con l’azionista Silvio Berlusconi per il controllo della casa editrice che si concluderà due anni dopo, il 30 aprile 1991
1991 – La Georgia dichiara la sua indipendenza dall’Unione Sovietica
1999
Gibuti: Ismail Omar Guelleh viene eletto presidente
Viene assassinato il presidenti della Nigeria Ibrahim Baré Maïnassara
2000 – Viene beatificata Mariam Thresia Chiramel Mankidyan
2002 – Si svolgono nell’Abbazia di Westminster a Londra i funerali della regina madre Elizabeth Bowes-Lyon
2003
Baghdad/Iraq: Seconda guerra del golfo, la città è sotto controllo delle forze angloamericane: di fatto Saddam Hussein è deposto con la fine del regime del Partito Ba’th e la sua statua viene abbattuta da un carro armato
La Corte di Cassazione conferma le condanne rispettivamente a 16 e 14 anni per Erika De Nardo e Omar Favaro responsabili del duplice delitto di Novi Ligure del 21 febbraio 2001
2004 – A un anno dalla liberazione di Baghdad, si scatena la rivolta dei ribelli coalizzando le due fazioni di sciiti e sunniti
2005 – Il principe di Galles Carlo sposa Camilla Parker-Bowles
2006 – Le elezioni politiche italiane si svolgono per la prima volta con la Legge elettorale Calderoli, nota come “porcellum”: si afferma con un minimo scarto la coalizione di centrosinistra guidata da Romano Prodi, ottenendo così un’ampia maggioranza alla Camera grazie al premio su base nazionale, ma una maggioranza esigua al Senato perché i premi su base regionale si elidono a vicenda

La lista completa degli accadimenti di oggi puoi consultarla su Wikipedia.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →