Ursnif, il Malware ruba soldi: utenti italiani sotto attacco

Ecco come riconoscere Ursnif, il malware ruba soldi, e come difendersi dal trojan bancario ruba soldi

Malware ruba soldi
Ursnif è il trojan bancario che sta mettendo in pericolo i conti correnti italiani. Molti sono già stati colpiti dal Malware pensato per rubare le credenziali d’accesso di home banking e i dati degli acquisti online.

Come agisce il trojan bancario

Il virus inizia a spiare le nostre conversazioni di posta elettronica, poi si finge un nostro contatto per inviarci l’allegato con il virus. L’utente riceve un messaggio di posta elettronica con un documento Word. Se l’utente scarica il file gli verrà richiesto di attivare le macro, se l’utente compirà quest’operazione darà il via libera all’installazione del trojan bancario. Da quel momento in poi il virus agirà per rubare le credenziali bancarie quando le inseriremo online.

Come difendersi dal trojan bancario

Innanzitutto, bisogna prestare attenzione quando scarichiamo un allegato. Alle volte basta anche solo far partire il download per infettare il nostro PC. Quindi, se abbiamo dei dubbi su un allegato contattiamo la persona con la quale stiamo conversando per capire se il file è affidabile. Se abbiamo un’azienda è utile formare il personale a riconoscere questo genere di attacchi informatici. Infine, è sempre buona cosa aggiornare gli antivirus installati sul PC in modo da essere protessi dalle ultime minacce informatiche scoperte.

immagine: © systemonline.cz

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →