Rifiutano 5 milioni di dollari per non vendere il terreno

I protagonisti sono i membri di una famiglia australiana che, a Sydney, hanno rifiutato offerte milionarie per tenersi stretti la loro proprietà

Rifiutano 5 milioni di dollari per non vendere il terreno
Rifiutano 5 milioni di dollari per non vendere il terreno. Una famiglia australiana che vive a Sydney ha rifiutato offerte milionarie per tenersi stretta la loro proprietà.

La storia

La famiglia Zammit vive da anni a The Ponds, nella zona ovest di Sydney. La loro proprietà è un bene a cui tengono così tanto da aver deciso di rifiutare anche le offerte di denaro più allettanti che i costruttori hanno messo sul tavolo delle trattative.

Intorno al terreno e alla villa degli Zammit sono state costruite decine e decine di villette unifamiliari tutte uguali. Un enorme blocco edilizio che ha cambiato l’aspetto di quella zona e che ai costruttori ha portato guadagni dalle cifre esorbitanti.

Tutti i vecchi vicini degli Zammit, a fronte delle offerte di acquisto per i loro terreni, hanno venduto o si sono trasferiti. Ma non loro. La loro proprietà, 10 anni fa, valeva quasi 5 milioni di dollari. Gli Zammit sono ancora lì, con la loro casa circondata dal prato, a “spezzare” le file di case tutte simili e attaccate alle altre.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

La 50enne Diane Zammit, che vive nella villa con il marito David e il figlio, ha detto: “Siamo una famiglia molto riservata […] i costruttori sognano se pensano di comprare da noi, non venderemo mai la nostra proprietà. […] Un tempo qui c’era solo un terreno agricolo con casette e cottage dai mattoni rossi“.

Così, mentre agenzie e ditte continuano (senza successo) a fare offerte alla famiglia, gli Zammit rimangono fermi, a contrastare il boom edilizio.

Video

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI: