Richard Stamp, l’uomo a cui è stato amputato il pene per un cancro

La storia di Richard Stamp, l’uomo a cui è stato amputato il pene per un cancro: “non riuscivo più a fare sesso”

Richard Stamp, l'uomo a cui è stato amputato il pene per un cancro
Londra, Inghilterra – L’uomo a cui è stato amputato il pene per un cancro. Richard Stamp, 54 anni, era in Cambogia nel 2018 quando ha scoperto un nodulo al pene. Non riusciva più ad avere rapporti sessuali per quanto fosse dolorosa la penetrazione, ma per mesi ha rinviato la visita dal dottore. Quando la ex compagna gli ha detto che non poteva più andare avanti Richard ha deciso di farsi controllare per scoprire che aveva un cancro al pene ed era necessaria un’amputazione. Anche il responso della seconda consulenza in un altro ospedale specializzato è stato lo stesso.

Le parole di Richard
Se non lo avessi fatto sarei morto, ma mi pento di non essermi fatto visitare prima. Avrei potuto salvare parte del pene. La mia vita è stata devastata. Io e la mia ex ci siamo lasciati“.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Quel pene mi aveva dato le cose migliori della mia vita, 2 bellissimi bambini. E ora sono un disabile in cerca di una soluzione per la ricostruzione. Mi manca il mio pene, mi manca quella parte di me. Riesco ad andare con delle donne, ed è stato difficile mostrarsi per come sono ora. Il sesso è strano perché non è coinvolta la penetrazione, ma ad alcune donne non importa“.

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI: