Quanto a lungo può restare rigido il pene?

La durata media dell’erezione, durante la penetrazione, è di circa 20 minuti

Quanto a lungo può restare rigido il pene?
Quanto a lungo può restare rigido il pene? La durata media dell’erezione, durante la penetrazione, è di circa 20 minuti. Se, poi, si aggiungono anche le fasi preliminari del rapporto, si arriva a circa 40 minuti. Questi valori si riferiscono a un maschio tra i 30 e i 40 anni, sano, senza problemi fisici né psicologici.

L’erezione, però, come in tutti i fenomeni fisiologici, può risentire di variazioni individuali e legate al contesto (ad esempio, l’emozione di un primo incontro amoroso).

La durata record (ad esempio nel caso di attori porno) è di 2 ore, 2 ore e mezzo circa. Superato questo periodo di tempo si entra nel “priapismo” (è una patologia).

Il “priapismo” (che prende il nome dall’antico satiro “Priapo”, raffigurato con un pene enorme) produce un’erezione persistente non accompagnata da eccitazione o desiderio sessuale, fastidiosa e dolorosa. Le cause sono varie (come lesioni della colonna vertebrale, anemia, traumi e altro). Dopo 3 o 4 ore bisogna ricorrere al medico per evitare danni ai tessuti.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI: