Perché le coppie più giovani si separano di più?

La maggior parte delle coppie delle nuove generazioni non resistono per molto tempo. Dipende dai motivi (pratici) per cui hanno deciso di andare a convivere

Perché le coppie più giovani si separano di più?
Perché le coppie più giovani si separano di più?
Una ricerca sociologica dell’University College di Londra e dell’Università di St Andrews in Scozia ha dimostrato che le coppie delle nuove generazioni, quelle nate tra il 1985 e il 1990, hanno una probabilità di separarsi molto più alta rispetto a quelle nate negli anni Settanta.

In particolare, il 43% delle coppie formate da giovani si separa entro due anni dalla convivenza, mentre per quelle formate da persone nate negli anni Settanta la percentuale è del 25-27%.

Quali sono i motivi di questa differenza?

Secondo gli studiosi, le coppie delle nuove generazioni spesso decidono di convivere per ragioni pratiche, come uscire dalla famiglia d’origine, per comodità o per dividere le spese. Queste motivazioni, però, non sono sufficienti a garantire la solidità di un rapporto a lungo termine.

Al contrario, le coppie nate negli anni Settanta consideravano la convivenza come un passaggio intermedio, un “matrimonio di prova”. In questo modo, avevano più tempo per conoscersi e capire se erano compatibili prima di fare il grande passo del matrimonio.

Cosa si può fare per ridurre il numero di separazioni?

Secondo gli studiosi, è importante che le coppie giovani riflettano attentamente sulle motivazioni che le spingono a convivere. Se la decisione è presa solo per motivi pratici, è bene essere consapevoli che la probabilità di separazione è più alta.

Inoltre, è importante che le coppie si mettano d’accordo su un progetto di vita comune. Questo può includere obiettivi a breve e lungo termine, come comprare una casa, avere figli o viaggiare. Avere un progetto comune dà alla coppia una direzione e la motiva a lavorare insieme per raggiungerlo.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →