L’artista che ha creato la prima scultura invisibile

Un artista ha creato la prima scultura invisibile, ed è stata venduta all’asta per 15.000 euro

L'artista che ha creato la prima scultura invisibile
Un artista crea la prima scultura invisibile. L’artista italiano Salvatore Garau ha creato la prima opera invisibile (o immateriale) e questa è stata venduta all’asta per 15.000 euro. Qualcuno è stato disposto a pagare anche una cifra consistente, per un’opera che non si vede ma che nasconde un’idea. L’acquirente non ha avuto dubbi sul valore artistico dell’opera.

La scultura si intitola “Io sono” ed è stata venduta in un’asta organizzata da Art-Rite, una delle poche case d’asta italiane che gestiscono mostre dedicate all’arte contemporanea. Il prezzo di partenza era di 6.000 euro, ma la scultura invisibile è stata venduta a 12.000 euro (che arrivano a 15.000 con i diritti d’asta).

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Cos’ha l’acquirente? Solamente un certificato di garanzia, che testimonia l’archiviazione dell’opera e che rappresenta l’unico elemento visivo nel catalogo. Nel catalogo non si trova, come accade solitamente, l’immagine di un’opera tangibile, ma uno spazio completamente bianco.

L’artista ha affermato che “Il buon esito dell’asta testimonia un fatto inconfutabile: il vuoto non è altro che uno spazio pieno di energia, e anche se lo svuotiamo e nulla rimane, secondo il principio di indeterminazione di Heisenberg che il nulla ha un peso. Ha quindi un’energia che si condensa e si trasforma in particelle, insomma in noi! Quando decido di ‘esporre’ una scultura immateriale in un dato spazio, quello spazio concentrerà una certa quantità e densità di pensieri in un punto preciso, creando una scultura che dal solo mio titolo prenderà le forme più svariate. Dopotutto, non diamo forma a un Dio che non abbiamo mai visto?

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI: