Il cinema a luci rosse in 5D con sedili in movimento e getti d’acqua

Nel cuore del quartiere a luci rosse della città ha aperto i battenti un cinema vietato ai minori dove le pellicole sono solo una parte dell’esperienza. Le proiezioni sono in 3D, le poltrone si muovono e durante lo spettacolo partono getti d’aria e acqua sugli spettatori


Il cinema a luci rosse in 5D con sedili in movimento e getti d’acqua. C’è un nuovo cinema a luci rosse nella città di Amsterdam. Ha aperto da poco e non è un cinema come gli altri (non tanto per via dei contenuti delle proiezioni, quanto per via delle tecnologie impiegate per dar loro vita: battezzata semplicemente “5D Porn“, la sala promette infatti di offrire, oltre a immagini e suoni, anche sedili semoventi e vibranti ed effetti speciali come getti d’aria e docce d’acqua). Le proiezioni sono in 3D e ai partecipanti è richiesto dunque di indossare gli appositi occhialini per la visione, mentre le altre due dimensioni di intrattenimento suggerite nel nome del cinema sono fornite proprio dal movimento delle poltrone e dagli effetti di sala. Sulla carta insomma non si tratta di nulla di troppo diverso rispetto alle attrazioni cinematografiche presenti in numerosi parchi di divertimento; rispetto a un’attrazione per famiglie però le pellicole sono di tutt’altro genere.

Il prezzo del biglietto è di 12 euro e mezzo, ma le proiezioni sono decisamente brevi: si tratta di film da 6 minuti prodotti in collaborazione con la pornostar e produttrice olandese Kim Holland i quali, pur mostrando contenuti espliciti, stando alla gestione del cinema dovrebbero comunque contenere una spiccata vena d’umorismo. Non per niente l’esperienza non è pensata per essere vissuta in solitaria, ma con amici ed eventuali partner: del resto la sala (situata nel cuore del quartiere a luci rosse della città) è piuttosto piccola e contiene appena 18 posti, nei quali gli spettatori sono costretti a stare a distanza ravvicinata. Nonostante l’attenzione che il cinema sta ricevendo online però l’attrazione non comunque è pensata soltanto per i turisti, bensì anche per il pubblico locale: “ad Amsterdam del resto” ha affermato la proprietaria in un’intervista a Dutch Reviewanche gli olandesi hanno voglia di concedersi una pausa dalla propria routine quotidiana“.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Fonte: fanpage.it

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI:

Loading...