Porta il padre in spalla a vaccinarsi camminando 12 ore nella foresta Amazzonica

Brasile: indigeno porta suo padre in spalla a vaccinarsi camminando 12 ore nella foresta Amazzonica

Porta il padre in spalla a vaccinarsi camminando 12 ore nella foresta Amazzonica
Porta il padre in spalla a vaccinarsi camminando 12 ore nella foresta Amazzonica
Tawy, un ragazzo brasiliano di 24 anni che vive nel cuore della foresta Amazzonica, ha portato il padre di 67 in spalla per 12 ore fino al centro medico più vicino affinché si vaccinasse contro il coronavirus. L’uomo, infatti, non può camminare autonomamente perché affetto da gravi problemi di salute. Per questo, in uno dei paese che ha pagato finora il prezzo più alto alla pandemia soprattutto a causa delle scellerate politiche di Bolsonaro, Tawi si è messo in marcia per 12 lunghe ore, sei all’andata e sei al ritorno, attraversando la fitta foresta con l’uomo sulle spalle. Ha guadato ruscelli, scavalcato burroni, oltrepassato colline senza mai fermarsi e solo con lo scopo di proteggere l’anziano papà dalle conseguenze più gravi e potenzialmente letali di un’infezione.

Approfondimento: fanpage.it

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI: