Perché i genitori di Archie chiedono il trasferimento del bambino in Italia

“Che male c’è nel permettergli di andare in un altro Paese?” Ha chiesto la mamma del piccolo Archie Battersbee. La speranza è che col trasferimento in Italia non vengano staccati i macchinari che tengono in vita il 12enne

Perché i genitori di Archie chiedono il trasferimento del bambino in Italia
Perché i genitori di Archie chiedono il trasferimento del bambino in Italia
“Ci sono Paesi che vogliono curarlo come l’Italia e allora perché non permetterci di andare”, così la mamma del piccolo Archie Battersbee ha provato a convincere le autorità britanniche a lasciar partire il figlio 12enne, in coma dallo scorso aprile, prima che i medici stacchino la spina dei macchinari che lo tengono in vita, così come disposto dai giudici inglesi. La madre del bambino ha detto alla BBC che la richiesta di trasferimento all’estero non è mai stata presa in considerazione finora, anche se medici dal Giappone e dall’Italia si sono offerti di prendersi cura del minore.

Approfondimento: fanpage.it

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI: