Lucia Goracci, l’inviata della Rai “sequestrata” per 9 ore a Bucarest da una senatrice

Lucia Goracci, l’inviata della Rai sequestrata e aggredita a Bucarest da una senatrice no vax: liberata dopo 9 ore grazie all’ambasciata

Lucia Goracci, l’inviata della Rai
Lucia Goracci, l’inviata della Rai “sequestrata” per 9 ore a Bucarest da una senatrice
Sequestrati in Romania da una senatrice no-vax, aggrediti fisicamente e liberati dopo nove ore solo grazie alla diplomazia. È l’incredibile vicenda accaduta a Lucia Goracci, nota inviata della Rai, e alla sua troupe durante una trasferta a Bucarest. Goracci stava intervistando nel suo studio legale Diana Iovanovici Șoșoacă, parlamentare di estrema destra celebre per le posizioni negazioniste rispetto al Covid, quando la politica inizia a mostrare un atteggiamento aggressivo, invitando i giornalisti ad andarsene. “Poi, l’incredibile – racconta Goracci in un servizio per il Tg1 – con un balzo, la senatrice della Repubblica Diana Șoșoacă ci si para davanti e ci chiude dentro. Poi, riprendendoci, chiama la polizia”. “Buonasera, sono la senatrice Șoșoacă, vi chiedo aiuto perché delle persone si sono introdotte nel mio ufficio e mi stanno minacciando“, dice al telefono.

Approfondimento: ilfattoquotidiano.it

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI: