Smart working, cosa mangiare per lavorare meglio da casa

Lavorare da casa può essere comodo e rilassante, ma cosa mangiare per combattere la sonnolenza o ritrovare la concentrazione?

Smart working, cosa mangiare per lavorare meglio da casa
Cosa mangiare per lavorare meglio da casa. Per alcuni lavorare da casa (il cosiddetto smart working) è la normalità, mentre per altri è diventata una necessità (per via del Covid-19).

Secondo una recente ricerca, lavorare da casa rende le persone più felici, perché:

I reportage dall'Italia e dal Mondo

  • Possiamo gestire meglio il tempo;
  • Diminuisce lo stress (non bisogna passare ore nel traffico o stare ammassati sui mezzi pubblici);
  • Ci si può svegliare più tardi;
  • Si può fare qualche faccenda domestica tra la scrittura di una email e l’elaborazione di un report;
  • Possiamo dedicarci anche a un’alimentazione più sana ed equilibrata (lontani da fast food e cibo di strada).
Cosa mangiare per lavorare meglio da casa

Trascorrere tante ore davanti al PC, anche in casa propria, può causare noia o poca concentrazione. Esistono, però, degli alimenti che, consumati regolarmente, rendendo meno faticoso mentalmente il lavoro da remoto.

Innanzitutto, sulla scrivania, per tenere a bada la fame, tenete una mela invece degli snack confezionati o dei prodotti industriali. Questo frutto è ottimo come spuntino (non a metà mattina però) e, grazie alla rutina, fa bene pure all’umore.

Per combattere la solitudine e la noia davanti al PC, possiamo provare anche avocado, noci, yogurt greco e cioccolato fondente. Questi alimenti sono ricchi di triptofano (un aminoacido che contribuisce alla produzione di neurormoni, ad effetto calmante).

Anche la melagrana aiuta a rilassare, ed essendo ricca di minerali contrasta la stanchezza.

Inoltre, per restare concentrati durante il lavoro sono utili quei cibi che stimolano la produzione di neurotrasmettitori e ricchi di Omega 3. Quindi, ad esempio, una bell’orata (ricca anche di vitamina D) e con un contorno un’insalata verde (ricca di vitamina B), combattono la sonnolenza e aiutato a sentirsi più carichi.

Infine, i semi di sesamo, ricchi di tirosina (un aminoacido responsabile della produzione di noradrenalina) stimola le facoltà mentali.

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI:

Loading...