Kid Mai Death Cafe, il bar dove ci si può sdraiare in una bara

In Thailandia esiste la caffetteria Kid Mai Death Cafe (Caffè della morte) per riflettere sulla vita. Chi si sdraia nella bara per qualche minuto ha lo sconto sul drink

Death Cafe
Bangkok, Thailandia – Kid Mai Death Cafe, in italiano Caffè della morte, è il bar dove ci si può sdraiare in una bara. Lo scopo di Veeranut Rojanaprapa, il proprietario, è quello di far riflette sull’esistenza e la vita. Si basa su principi buddisti e cerca di arrivare ai giovani che, ossessionati dalla tecnologia, si possono prendere una pausa all’interno della bara.

Nel caffè si trovano scheletri che ricordano che “la morte è dietro l’angolo” e drink chiamati “bevande della morte“. Il bar offre anche degli sconti a chi si sdraia nella bara per qualche minuto.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

La nascita dei Death Cafe risale al programmatore Jon Underwood che, sulla base delle esperienze del sociologo Bernard Crettaz, ha cercato di rompere il tabù della morte, con l’obiettivo di incrementare la consapevolezza su questo fenomeno e vivere serenamente la propria vita.

Nel 2010 il primo Death Cafe a Parigi, Nel 2011 dei raduni che interessano anche la città di Londra. Nel 2012 il primo evento del genere negli Stati Uniti. Nel 2014 il fenomeno sbarca in Asia.

Veeranut ha dichiarato: “Avere una consapevolezza della morte riduce l’avidità e la rabbia“. Mentre a chi critica l’iniziativa, ha risposto: “Adoro tutte le lamentele. Perché se si lamentano significa che stanno pensando alla morte, sono consapevoli della morte“.

immagine: © nationmultimedia.com e © straitstimes.com

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI: