Scoperta una chat Whatsapp che permetteva di segnalare i posti di blocco

Gli utenti della chat Whatsapp segnalavano i posti di blocco in qualsiasi zona della provincia

chat Whatsapp
Savona – Su una chat Whatsapp gli automobilisti segnalavano la presenza di posti di blocco. Motivo? Permettere a parenti, amici, conoscenti, colleghi, ma anche sconosciuti, di eludere i controlli di Polizia e Carabinieri o evitare multe riducendo la velocità.

Le forze dell’ordine non credevano fosse possibile un fenomeno del genere, infatti la scoperta è avvenuta per caso. In seguito ad un’indagine per droga, è stato sequestrato il cellulare di un 40enne. Dopo vari controlli da parte degli agenti, è stato scoperto un gruppo Whatsapp chiamato “WiFi Free Zone“, che sarebbe il gruppo in cui gli automobilisti segnalano i posti di blocco. Tantissimi messaggi e sopratutto tantissime segnalazioni.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Si è subito aperta un’indagine sul proprietario dello smartphone, ma anche gli iscritti al gruppo rischiano una denuncia penale, come ha affermato il comandante della Municipale, Igor Aloi.

immagine: © change.org

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI: