90enne maltrattato da 2 dottoresse della guardia medica

Un anziano di 90 anni maltrattato dalle dottoresse della guardia medica. Il video è diventato virale

90enne maltrattato da 2 dottoresse della guardia medica
90enne maltrattato da 2 dottoresse della guardia medica. L’uomo viene trattato con supponenza e maleducazione dalle dottoresse della guardia medica a cui si era rivolto per ottenere le medicine di cui aveva bisogno. Il video, diventato virale e che sta provocando polemiche, è stato girato da una persona che si trovava in coda dietro l’anziano allo sportello della guardia medica di Villalongo a Matera.

Il fatto

È sera e il 90enne chiede alla guardia medica il rilascio di una prescrizione (data l’assenza del medico curante). Di fronte all’atteggiamento delle 2 dottoresse, che lo invitano ad andarsene e a rivolgersi al proprio medico curante, l’uomo piange. L’autore del video interviene minacciando di chiamare i carabinieri e di diffondere le immagini. A quel punto l’anziano viene fatto entrare.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Le dichiarazioni

Rocco Luigi Leone, assessore alla Sanità della Basilicata (e medico pediatra) è stato molto duro nel condannare le 2 dottoresse: “In merito allo spiacevole episodio successo alla guardia medica di Villalongo a Matera dove un nonnino viene maltrattato da 2 medici che hanno probabilmente dimenticato la mission di tale professione, mi impegnerò affinché questi soggetti abbiano la punizione più severa possibile. Chiedo anche l’intervento dell’Ordine dei Medici per stigmatizzare e punire questi comportamenti che niente hanno a che fare con la nostra deontologia“.

Ma l’Ordine dei Medici non è d’accordo con l’assessore. Severino Montemurro, residente provinciale dell’Ordine dei medici: “Sicuramente i toni e l’atteggiamento sono sindacabili ma è pur vero che le dottoresse si stavano attenendo a precise disposizioni sanitarie che vietano, ai medici della guardia medica, la prescrizione di ricette in caso di cure croniche. E nonostante ciò le dottoresse in questione sono venute incontro alla richiesta del signore e gli hanno comunque rilasciato la ricetta, così come in altri antecedenti“.

Video

Vuoi sapere meglio le cose? Vai agli APPROFONDIMENTI →

STAI ANCORA UN PO' CON NOI! LEGGI ANCHE QUI:

Loading...